Skip to content Skip to footer

Bilancio commerciale della Bulgaria è negativo per 2,285 miliardi di euro nel periodo gennaio-ottobre

2,4 per cento del Pil contro un deficit di oltre 3,961 miliardi di euro (4,6 per cento del Pil) per lo stesso periodo del 2022. Le esportazioni ammontano a oltre 36,7 miliardi di euro (38,4 per cento del Pil), in calo di oltre 2,8 miliardi di euro (7,2 per cento) rispetto allo stesso periodo del 2022. Le importazioni sono poco più di 39 miliardi di euro (40,8% del Pil), in calo di 4,5 miliardi di euro (10,4%) rispetto allo stesso periodo del 2022. Il saldo è positivo per quasi 5,778 miliardi di euro (6 percento del PIL) contro un saldo positivo di 4,574 miliardi di euro (5,3 percento del Pil) per gennaio-ottobre 2022.

Il conto corrente e il conto capitale sono positivi e ammontano a quasi 2 miliardi di euro (2,1 per cento del prodotto interno lordo previsto – Pil) con un saldo negativo di oltre 1,2 miliardi di euro (1,4 per cento del Pil) per gennaio-ottobre 2022. Il conto capitale è positivo per poco più di 1 miliardo di euro (1,1 per cento del Pil), con un valore negativo di 439,6 milioni di euro (0,5 per cento del Pil) per gennaio-ottobre 2022. Il conto finanziario è positivo per oltre 1,2 miliardi di euro (1,3 per cento del Pil), con un valore positivo di oltre 2,691 miliardi di euro (3,1 per cento del Pil) per lo stesso periodo del 2022. Gli investimenti diretti esteri nel Paese sono aumentati di quasi 3,4 miliardi di euro (rispetto a un aumento di oltre 2,2 miliardi di euro nel periodo gennaio-ottobre 2022). (Ice Sofia)

Show CommentsClose Comments

Leave a comment

Potrebbe interessarti anche...