Skip to content Skip to footer

CdA di Mediobanca approva la relazione al 31 marzo 2024. Ricavi di Gruppo +9% a €2,6mld

Risultati dell’ultimo trimestre di Mediobanca: dinamica industriale in rafforzamento
Ricavi di Gruppo ~€900m (+18% a/a, +4% t/t )

– CoR in calo (a 48bps)
– Utile netto a €335m (+42% a/a, +29% t/t)
– Wm – Obiettivo prioritario del Gruppo, posizionamento distintivo
Lancio di Mb Premier apprezzato da clienti (+1600 nei 3M nella fascia alta) e bankers
(+42 commerciali nei 3M, con ulteriori ingressi attesi nei prossimi mesi)
Tfas +€3mld a €97mld, con €1mld di afflussi di Aum
Ampliamento offerta nei Public/Private Markets
Crescita a due cifre di ricavi (€690m nei 9M24, +12%1) e utile netto (€153m, +18%1)
Cib – Focus sulla crescita a basso assorbimento di capitale
Commissioni/attività Ib in rafforzamento (+7% t/t a €91m)
Solido andamento dell’advisory domestico e crescente contributo internazionale
Erogazioni selettive con stabilizzazione dei volumi di impiego nei 3M ed eccellente qualità degli attivi
Cf – Crescita attraverso la leadership multicanale e indipendenza distributiva
Volumi in crescita (€2,2mld di erogato nei 3M, di cui Bnpl >€150m)
Margine di interesse in aumento (+5% a/a, +3% t/t a €266m) con marginalità elevata
Utile netto resiliente (€292m nei 9M) con stabilizzazione dei tassi di default (CoR ~170bps nei 9M e nei 3M)
Hf – Efficace azione di raccolta 
Emesse obbligazioni per €3,6mld nei 3M (€6mld nei 9M) a condizioni vantaggiose
Completato in anticipo l’80% delle emissioni subordinate previsto dal Piano 23-26

Alberto Nagel, Ad di Mediobanca, ha dichiarato:Il Gruppo ha avviato positivamente le iniziative di Piano, ottenendo risultati eccellenti in termini di crescita orientata al valore e a basso assorbimento di capitale. Nell’ultimo trimestre abbiamo avuto riscontri molto incoraggianti da parte di clienti e bankers in Mediobanca Premier, abbiamo visto rivitalizzarsi l’Investment Banking alimentato anche dalle nuove attività internazionali, abbiamo mantenuto il solido percorso di valore nel Consumer e nell’Insurance. Con circa €950 milioni di utile netto nei 9 mesi ed un Rote oltre il 13% il Gruppo si posiziona ai migliori livelli settoriali, con i principali business ben posizionati nel contesto macroeconomico e votati al raggiungimento delle nuove iniziative strategiche del Piano “One Brand-One Culture”.

 

Show CommentsClose Comments

Leave a comment