Skip to content Skip to footer

Economia irlandese destinata a contrarsi per la prima volta in oltre un decennio

Causa principale, ‘indebolimento delle esportazioni delle multinazionali di fronte a un rallentamento economico globale.

Dopo aver assistito alla crescita economica più rapida in Europa, l’economia irlandese, basata sulle esportazioni, è stata negativamente colpita da una diminuzione della domanda nei mercati internazionali, collegata a tassi di interesse più elevati e alle continue pressioni inflazionistiche.La previsione indica una contrazione dello 0,9% nel prodotto interno lordo (Pil) per il 2023, a seguito della crescita del 9,4% nell’anno precedente e oltre il 15% nel 2021. Il rallentamento è attribuito a cambiamenti in settori chiave dominati principalmente da multinazionali orientate all’esportazione e a una ridotta domanda esterna, che colpisce in particolare le esportazioni.

La Commissione prevede un ritmo di crescita più modesto nella domanda domestica modificata, mentre l’inflazione è prevista in media del 5,3% nel 2023, con una moderazione negli anni successivi. Inoltre, la Commissione avverte di una diminuzione dell’avanzo di bilancio generale del governo irlandese nel 2023, attribuita a un aumento maggiore delle spese rispetto alle entrate.

Nonostante queste sfide, la Commissione prevede un graduale recupero economico nell’ultimo trimestre del 2023 e progetta una crescita del PIL nel 2024 e nel 2025. Si prevede che l’intera area dell’euro crescerà nel 2023, ma a un ritmo più lento rispetto alle previsioni precedenti, influenzata da un’alta inflazione, l’aumento dei tassi di interesse e una debole domanda esterna.

Per maggiori approfondimenti: https://www.irishtimes.com/business/2023/11/15/irish-economy-expected-to-contract-this-year-for-first-time-in-over-a-decade/

Show CommentsClose Comments

Leave a comment

Potrebbe interessarti anche...