Skip to content Skip to footer

Educazione finanziaria, Gruppo Mediocredito Centrale aderisce a FEduF

Gruppo Mediocredito Centrale entra nel novero dei partecipanti alla FEduF, la Fondazione per l’educazione finanziaria e al risparmio creata da Abi.

La partecipazione della capogruppo Mediocredito Centrale e di BdM Banca alle attività proposte da FEduF si inserisce nella più ampia cornice delle attività intraprese per contribuire a promuovere in Italia, una cultura economica di base per favorire comportamenti consapevoli e responsabili rispetto all’uso del denaro e al risparmio, a livello individuale e sociale.

Il primo risultato concreto della nuova collaborazione è il Digital Live Talk “Denaro e Stereotipi, pregiudizi e falsi miti”, che il prossimo 10 maggio vedrà coinvolti circa 600 studenti provenienti da 37 classi di 11 differenti scuole secondarie di II grado in un evento online che mette al centro del dibattito le differenze di genere e il loro impatto negativo. Nel mondo dell’economia succede molto spesso che si proceda per stereotipi, generando così ingiustizie e inefficienze che danneggiano tutte e tutti, in particolare le donne. Nel corso della conferenza digitale saranno così analizzati tutti questi aspetti con l’obiettivo di capire cos’è uno stereotipo, cos’è un pregiudizio e come i pregiudizi si insinuano nella nostra mente, generando decisioni e comportamenti errati nella gestione del denaro e riguardo alla partecipazione di donne e uomini alla vita economica.

“Dare impulso alla crescita del Paese è la nostra mission – dichiara Francesco Minotti, AD di Mediocredito Centrale – e questo per Il Gruppo Mediocredito Centrale significa anche sviluppare il nostro capitale umano attraverso la diffusione della cultura finanziaria. La vera cultura è sempre nemica degli stereotipi siano essi quelli che penalizzano il Mezzogiorno, nostro terreno prioritario di intervento, o quelli, ancora troppo diffusi, che discriminano le donne. La battaglia contro il gender gap la iniziamo a partire da casa nostra, come testimonia il fatto che i dipendenti di Mediocredito Centrale sono per metà donne. Siamo però consapevoli che in questo ambito c’è ancora molta strada da fare ed è per questo che siamo orgogliosi di iniziare la nostra collaborazione con FEduF con un evento finalizzato a rafforzare nelle giovani generazioni una cultura in grado di valorizzazione la partecipazione femminile alla crescita e allo sviluppo del nostro Paese”.

“È prioritario aiutare le donne a guadagnare terreno in campo economico e finanziario, condizione indispensabile per l’emancipazione e il benessere individuale e familiare – dichiara Giovanna Boggio Robutti, Dg di FEduF – Grazie all’ingresso del Mediocredito Centrale nella compagine della Fondazione poniamo le basi per un’azione ancor più sinergica e capillare con l’obiettivo di utilizzare le competenze di educazione finanziaria come strumento per scardinare attraverso la cultura tutti quegli stereotipi che confinano le donne in clichés antichi: questo può avvenire solo attraverso la diffusione di una cultura di cittadinanza economica nei cittadini a partire dalla più tenera età e dalle famiglie”.

 

Show CommentsClose Comments

Leave a comment