Skip to content Skip to footer

Elettricità: istruzioni per rientrare in Maggior Tutela entro il 30 giugno

Un motore di ricerca sul sito Arera per trovare il fornitore a cui richiedere il rientro in Maggior Tutela per l’elettricità.

L’esigenza nasce dal fatto che dal 1° luglio i clienti domestici che saranno ancora serviti in Maggior tutela passeranno automaticamente nel Servizio a Tutele Graduali e i clienti domestici vulnerabili continueranno ad essere serviti in Maggior tutela anche dopo tale scadenza. I clienti che si trovano nel mercato libero potrebbero quindi voler ritornare nel servizio di Maggior Tutela.

I clienti domestici elettrici che si trovano nel mercato libero, infatti, hanno il diritto di rientrare nel servizio di Maggior Tutela fino al 30 giugno 2024, rivolgendosi all’esercente il servizio nel Comune in cui si trova la fornitura.

Per aiutare i clienti che non conoscono il nome dell’esercente il servizio di Maggior Tutela nella zona in cui desiderano cambiare il fornitore, l’Arera ha realizzato un motore di ricerca che in pochi click consente di trovare il fornitore e il link alle pagine che contengono le istruzioni per il rientro dal mercato libero al tutelato.

Oltre all’utilizzo delle pagine web dell’Autorità, è sempre possibile richiedere informazioni anche telefonicamente, utilizzando il numero verde gratuito dello Sportello per il Consumatore Energia e Ambiente di Arera: 800 166 654.

 

I clienti domestici che, alternativamente:

– si trovano in condizioni economicamente svantaggiate (ad esempio percettori di bonus);

– versano in gravi condizioni di salute tali da richiedere l’utilizzo di apparecchiature medico-terapeutiche alimentate dall’energia elettrica (oppure presso i quali sono presenti persone in tali condizioni);

– sono soggetti con disabilità ai sensi dell’articolo 3 legge 104/92;

– hanno un’utenza in una struttura abitativa di emergenza a seguito di eventi calamitosi;

– hanno un’utenza in un’isola minore non interconnessa;

-hanno un’età superiore ai 75 anni.

Show CommentsClose Comments

Leave a comment