Skip to content Skip to footer

Eurostat: affitti in aumento tra il secondo e il terzo trimestre del 2023 in tutta l’Unione

Nel terzo trimestre del 2023, sia i prezzi delle case che gli affitti nell’Ue sono aumentati dello 0,8% rispetto al secondo trimestre del 2023.

Rispetto al terzo trimestre del 2022, i prezzi delle case nell’Ue sono diminuiti del -1,0%, mentre gli affitti sono aumentati del 3,0%.

I prezzi delle case e gli affitti nell’Ue hanno seguito un andamento crescente analogo tra il 2010 e il secondo trimestre del 2011. Dopo questo trimestre, i prezzi delle case e gli affitti hanno avuto un andamento diverso. Mentre gli affitti sono aumentati costantemente durante tutto questo periodo fino al secondo trimestre del 2023, i prezzi delle case hanno registrato notevoli oscillazioni.

Dopo un forte calo tra il secondo trimestre del 2011 e il primo trimestre del 2013, i prezzi delle case sono rimasti più o meno stabili tra il 2013 e il 2014. All’inizio del 2015 è seguito un rapido aumento e i prezzi delle case sono aumentati più rapidamente degli affitti fino al terzo trimestre del 2022. A partire dal quarto trimestre del 2022, i prezzi delle case sono diminuiti per due trimestri consecutivi prima di aumentare nuovamente nel secondo e terzo trimestre del 2023.

I prezzi delle case sono più che raddoppiati in Estonia, Ungheria, Lituania, Lettonia, Austria, Repubblica Ceca e Lussemburgo

Tra il 2010 e il terzo trimestre del 2023 i prezzi delle case sono aumentati del 48% e gli affitti del 22%.

Confrontando il terzo trimestre del 2023 con quello del 2010, i prezzi delle case sono aumentati più degli affitti in 18 dei 27 paesi dell’Ue.

Durante questo periodo, i prezzi delle case sono più che triplicati in Estonia (+210%) e più che raddoppiati in Ungheria (+185%), Lituania (+158%), Lettonia (+141%), Austria (+123%), Repubblica Ceca. (+122%) e Lussemburgo (+107%). Diminuzioni sono state osservate in Grecia (-14%, cfr. note metodologiche), Italia (-8%) e Cipro (-2%).

Gli affitti sono aumentati in 26 paesi dell’Ue con gli aumenti più elevati in Estonia (+218%), Lituania (+170%) e Irlanda (+100%). L’unico calo dei prezzi degli affitti è stato registrato in Grecia (-20%).

Show CommentsClose Comments

Leave a comment

Potrebbe interessarti anche...