Skip to content Skip to footer

Farnesina presenta “chatbot”, assistente virtuale dei siti web della rete diplomatica.

Il Segretario Generale della Farnesina, Riccardo Guariglia, ha presieduto l’evento di lancio del nuovo assistente virtuale (“chatbot”) della Farnesina, che sarà attivato sul sito Esteri.it e sui siti della rete diplomatico-consolare.

“Il Ministero degli Esteri, oltre ad assicurare la definizione, lo sviluppo e l’attuazione delle linee di politica estera del paese, offre una vastissima gamma di servizi ai connazionali all’estero e ai cittadini stranieri interessati a visitare e conoscere l’Italia. Lo fa sia dagli uffici della Farnesina sia dalle oltre 200 Sedi presenti nel mondo” ha affermato Guariglia, che nel testare in prima persona l’applicativo ha ricordato come “il Maeci sia tra le primissime Amministrazioni italiane a essersi dotato di un simile strumento, a riprova della grande attenzione prestata ai temi dell’innovazione digitale e della qualità dei servizi resi all’utenza, un tema su cui si è concentrato il Ministro Tajani sin dai suoi primi giorni al Ministero”.

Il lancio dell’assistente virtuale giunge infatti a compimento di una serie di iniziative promosse dalla Farnesina, che hanno portato al rinnovamento del sito web Esteri.it prima e al completo aggiornamento dei siti web della rete poi.

Il programma Chatbot è dotato di un’interfaccia che simula una tipica conversazione via chat e che, attraverso un percorso prestabilito di domande e risposte, guida l’utenza verso l’informazione desiderata. I contenuti sono modificabili dalle singole Sedi per rispondere ai diversi contesti locali in cui operano.

“I contenuti sono stati sviluppati a partire da un’attenta analisi dei quesiti frequentemente rivolti all’Ufficio Relazioni con il Pubblico e alle Sedi all’estero” ha ricordato il Direttore Generale per la Diplomazia Pubblica e Culturale, Alessandro De Pedys.

“L’idea, nata su iniziativa di alcune Sedi estere, è stata messa a sistema per offrire a tutta la rete uno strumento veloce e operativo, che aiuti l’utenza a individuare l’informazione desiderata con un’operatività h24” ha aggiunto il Direttore Generale per gli Italiani all’Estero e le Politiche Migratorie, Luigi Maria Vignali, ringraziando le Sedi pilota che hanno partecipato alla fase di sviluppo dell’applicativo.

Show CommentsClose Comments

Leave a comment

Potrebbe interessarti anche...