Skip to content Skip to footer

Gen Z sceglie città connesse, pagamenti digitali e trasporto pubblico ecologico

Nell’ambito di uno studio condotto da Omio, piattaforma di prenotazioni di viaggio che ha esaminato nel dettaglio 100 città in 40 paesi in tutto il mondo, in cima alla lista delle caratteristiche ricercate dalla Generazione Z, ossia i giovani di età compresa tra 16 e 27 anni, ci sono la parità dei diritti e l’apertura alla diversità, insieme alla velocità delle connessioni Internet mobile, alla possibilità di effettuare facilmente pagamenti digitali e alla disponibilità di mezzi di trasporto pubblico ecologici ed economici.

Anche l’offerta culinaria gioca un ruolo di rilievo per questi viaggiatori che spesso sono alla ricerca di opzioni vegetariane e vegane. Sono poi gli eventi musicali dal vivo e quelli di
e-sport ad avere la precedenza su musei e monumenti, ecco perché ad orientare l’ago della bilancia sono spesso i concerti e i tornei di gaming.
Sul podio nella classifica delle destinazioni di viaggio più attraenti per la Generazione Z c’è Seoul. La città attrae i visitatori con il suo K-pop, prezzi accessibili e vivaci eventi di gaming. Un biglietto della metropolitana costa circa 0,88 €, e un pasto in una catena di fast-food circa 5,51 €. Un altro aspetto che rende la capitale sudcoreana una destinazione attraente sono la velocità delle connessioni Internet.
In Europa, la destinazione prediletta è Londra. La città fa da cornice ad importanti concerti dal vivo e ad alcuni dei più grandi eventi di gaming al mondo (come l’Egx London e il London Games Festival). I pagamenti contactless da smartphone risultano semplicissimi e sono accettati per qualsiasi acquisto, dal bubble tea ai ticket della metropolitana.

Tra le città italiane Milano si conferma quella più attraente anche se ancora non riesce ad essere molto competitiva a livello internazionale. La metropoli lombarda è un centro di innovazione e creatività ed è il luogo perfetto per scoprire le nuove tendenze soprattutto in fatto di moda. In generale però, l’Italia e le sue città principali come Roma, Torino, Firenze, Palermo, Venezia, Bologna e Napoli ottengono risultati relativamente scarsi rivelandosi poco attraenti per le nuove generazioni; i fattori che contribuiscono al risultato deludente sono soprattutto la scarsa e lenta connettività e la limitata diffusione dei pagamenti digitali. Milano è la preferita tra le città italiane anche su TikTok, con ben 12 mld di visualizzazioni registrate nel 2022 che superano anche metropoli internazionali come San Francisco e Melbourne. E’ Dubai però, la regina indiscussa del social network, con oltre 74 mld di visualizzazioni ed uno stacco notevole anche rispetto a New York (39 mld di visualizzazioni) e a Parigi (44 mld). I videogiochi sono il must assoluto per la Generazione Z e Los Angeles, Londra e Berlino si confermano i principali hub del gaming; nessuna città attira gli appassionati di e-sport quanto Los Angeles che conta almeno 18 grandi tornei all’anno, mentre in Europa le sfide si tengono prevalentemente a Londra e a Berlino.La sicurezza, l’accettazione e la libertà sono invece di fondamentale importanza per i viaggiatori queer che rintracciano in paesi come Danimarca, Canada, Svizzera o Portogallo meno preoccupazioni nel viaggiare. Città come Copenaghen, Vancouver, Ginevra e Lisbona sono tra le città più sicure per la comunità Lgbtqa+, con celebri quartieri queer in cui trascorrere le vacanze o incontrare persone affini. Oltre due terzi (69%) degli appartenenti alla Generazione Z oggi ha già una bucket list, ovvero una lista dei posti da vedere almeno una volta nella vita.

Show CommentsClose Comments

Leave a comment