Skip to content Skip to footer

Jakov Milatović, Presidente del Montenegro, per circa 30 minuti in dialogo con il Papa. Nei colloqui in Segreteria di Stato, focus sul contributo della comunità cattolica locale alla società montenegrina e le relazioni tra Chiesa e Stato, oltre a questioni come la piena integrazione dell’Ue del Montenegro e altri Paesi dei Balcani occidentali e i conflitti in Israele e Palestina e in Ucraina

Come informa un comunicato della Sala Stampa vaticana, “nel corso dei cordiali colloqui in Segreteria di Stato, si sono rilevati i buoni rapporti esistenti tra la Santa Sede ed il Montenegro e sono stati affrontati temi di comune interesse, evidenziando il positivo contributo della comunità cattolica locale alla società montenegrina, nonché alcune questioni aperte nelle relazioni tra la Chiesa e lo Stato”. “Successivamente – si legge – sono stati passati in rassegna alcuni temi di attualità, tra i quali il cammino del Montenegro e di altri Paesi dei Balcani occidentali verso la piena integrazione nell’Unione Europea, il conflitto in Israele e in Palestina e quello in Ucraina”.

Show CommentsClose Comments

Leave a comment

Potrebbe interessarti anche...