Skip to content Skip to footer

Mic e Cinecittà omaggiano Gina Lollobrigida con l’emissione di un francobollo dedicato

80esima Mostra Internazionale d’Arte Cinematografica di Venezia,il Ministero della Cultura e Cinecittà celebrano Gina Lollobrigida con l’emissione di un francobollo ordinario appartenente alla serie “le eccellenze dello spettacolo”.

La vignetta riproduce un ritratto di Gina Lollobrigida in primo piano su una pellicola cinematografica con la firma dell’attrice italiana. Un oggetto che sarà in grado di imprimere nella memoria degli italiani una grande attrice e diva, tra le più amate del cinema. “Gina Lollobrigida ha portato il talento, la bellezza e lo stile italiano nel tempio del cinema internazionale, Hollywood, con la forza di un big bang che ancora oggi continua ad irradiare”, ha dichiarato il Sottosegretario di Stato al Ministero della Cultura, Lucia Borgonzoni “L’emissione del francobollo e la consegna del Nastro d’Argento, nell’ambito dell’80esima Mostra cinematografica di Venezia, rappresentano il miglior modo di omaggiare una delle icone più conosciute al mondo. Un riconoscimento del suo straordinario talento e dell’importanza del suo contributo al nostro patrimonio cinematografico”.

È stato inoltre eccezionalmente consegnato un Nastro d’Argento a Venezia per l’omaggio a Gina Lollobrigida condiviso dal Mic con Cinecittà. È il premio alla carriera annunciato il giorno del 90° compleanno dell’attrice mai consegnato dai Giornalisti Cinematografici per l’improvviso aggravarsi delle sue condizioni di salute.

Il premio è consegnato al Sottosegretario alla Cultura Lucia Borgonzoni affinchè venga affidato a Cinecittà, e grazie all’impegno della Presidente Chiara Sbarigia possa trovare un posto d’onore al Miac – Museo Italiano dell’Audiovisivo e del Cinema, nel cuore di un luogo così simbolico nella storia del cinema italiano.

‘Negli ultimi mesi Mic e Cinecittà – commenta Chiara Sbarigia, presidente di Cinecittà – con il suo Archivio Luce, hanno lavorato con passione per restituire al pubblico la figura di Gina Lollobrigida in tutte le sue sfaccettature, di artista poliedrica e di donna. Il frutto di questo impegno sono le sue mostre, realizzate a Venezia e a Roma, la preapertura del Festival con due film restaurati, e ora un francobollo, altro tassello che inserisce la nostra Lollobrigida nella memoria storica del nostro Paese. Lavorare su decine e decine di materiali ci ha anche consentito – attraverso Gina e grazie al potere evocativo delle immagini – di ricordarci ancora una volta la grandezza del nostro cinema e della nostra cultura’.

Un riconoscimento del valore di Gina Lollobrigida ma anche delle iniziative che ne hanno valorizzato la storia e la figura artistica, dalla mostra “I mondi di Gina”, in corso presso l’Istituto Nazionale della Grafica, all’esposizione ‘Anna & Gina’ dedicata ad Anna Magnani e alla Lollobrigida presso l’Hotel Excelsior del Lido di Venezia, all’emissione filatelica con Poste Italiane e Istituto Poligrafico e Zecca dello Stato annunciata proprio alla Mostra Internazionale d’Arte Cinematografica dal Sottosegretario Borgonzoni insieme alla Presidente Sbarigia.

Gina Lollobrigida è un’icona del cinema italiano e un’attrice che come poche ha avuto e continua ad avere un’immagine e una popolarità internazionale” sottolinea a nome del Direttivo Nazionale dei Giornalisti Cinematografici la Presidente, Laura Delli Colli. “Premiarla alla carriera resta il miglior omaggio per ricordare un successo che proprio la stampa specializzata aveva sottolineato con i primi riconoscimenti, segnalandola subito come una giovanissima attrice che avrebbe fatto molta strada”.

Il Presidente della Biennale di Venezia Roberto Cicutto nel corso dell’iniziativa che si è svolta all’Italian Pavilion, alla presenza della madrina del Festival Caterina Murino, ha inoltre annunciato il Premio “Gina Lollobrigida” all’interno dell’81esima edizione della Mostra del Cinema di Venezia. Un Premio ufficiale che verrà consegnato a partire dalla prossima edizione ad un giovane artista o ad una giovane artista a 360 gradi.

Show CommentsClose Comments

Leave a comment

Potrebbe interessarti anche...