Skip to content Skip to footer

Produzione di cereali e latte nell’Ue pari al 30% del valore della produzione agricola totale

Il valore della produzione total di cereali nell’Ue è stato di 64,4 miliardi di euro nel 2021 e quello di latte è stato di 58,0 euro, i due prodotti contribuiscono per poco meno del 30% al valore della produzione agricola totale.

Sono 10 le regioni classificate al livello 2 della nomenclatura delle unità territoriali per la statistica (Nuts 2) che hanno prodotto cereali per un valore superiore a 1 miliardo di euro nel 2021. 

La regione dell’Ue che ha prodotto cereali con il valore più alto nel 2021 è stata Castilla y León in Spagna (2,3 miliardi di euro). Segue da vicino la regione Centro-Valle della Loira in Francia (2,2 miliardi di euro). Delle altre 8 regioni che hanno prodotto cereali per un valore di oltre 1 miliardo di euro nel 2021, altre 4 si trovano in Francia (Champagne-Ardenne, Pays-de-la-Loire, Picardie e Poitou-Charentes), 2 in Romania (Sud-Est e Sud – Muntenia), un’unica regione della Lituania (Vidurio ir vakaru Lietuvos regionalas), e un’altra regione della Spagna (Aragona).

In alcune regioni l’agricoltura era particolarmente orientata alla produzione di cereali, anche se non si trattava delle regioni più grandi produttrici di cereali. In 4 regioni il valore della produzione di cereali rappresentava almeno il 40% del valore della produzione agricola totale. Tra questi, 3 erano in Bulgaria – Severozapaden (53,7%), Severen Tsentralen (47,6%), Severoiztochen (44,5%) e 1 in Francia – Île de France (42,8%).

In altre 17 regioni dell’Ue la quota del valore dei cereali sulla produzione agricola totale variava tra il 30% e il 40%. In termini generali, la maggior parte di queste regioni erano raggruppate nella parte orientale dell’Ue, dalla Bulgaria (1 regione) attraverso la Romania (2 regioni), l’Ungheria (4 regioni), la Slovacchia (2 regioni), la Repubblica ceca (3 regioni), fino Lituania (1 regione). Tuttavia, vi sono anche regioni in Francia (altre due regioni), Spagna (1 regione) e Danimarca (1 regione) che erano relativamente concentrate sulla produzione di cereali.

L’Irlanda del Sud ha prodotto il valore più alto del latte

L’agricoltura in altre regioni dell’Ue era più orientata alla produzione di latte. La regione che ha prodotto il maggior valore di latte nel 2021 è stata l’Irlanda meridionale (2,4 miliardi di euro), seguita dalla Bretagna in Francia (2,0 miliardi di euro) e dalla Lombardia in Italia (1,8 miliardi di euro). Altre 5 regioni hanno prodotto latte per un valore di almeno 1 miliardo di euro: Pays-de-la-Loire e Basse-Normandie in Francia, Weser-Ems e Schleswig-Holstein in Germania e Galizia in Spagna.

C’erano anche altre regioni in cui l’allevamento lattiero-caseario e la produzione di latte costituivano il tipo di agricoltura principale, anche se non erano i maggiori produttori. Sono 8 le regioni in cui la quota del valore della produzione lattiera rappresenta almeno il 40% del valore della produzione agricola totale nel 2021: Friesland nei Paesi Bassi (47,3%), Região Autónoma dos Açores in Portogallo (46,0%), Franche- Comté in Francia (45,6%), regione meridionale in Irlanda (43,5%), Salisburgo e Vorarlberg in Austria (43,5% ciascuno), Pohjois-ja Itä-Suomi in Finlandia (42,7%) e Cantabria in Spagna (41,3%).

In altre 14 regioni, la quota del valore della produzione lattiero-casearia era compresa tra il 30% e il 40% del valore della produzione agricola totale. Queste regioni erano in Germania (6 regioni), Paesi Bassi (3 regioni), Svezia (2 regioni), Austria (1 regione), Spagna (1 regione) e Francia (1 regione).

Show CommentsClose Comments

Leave a comment

Potrebbe interessarti anche...