Skip to content Skip to footer

Transizione energetica del territorio, firmato protocollo di intesa fra Regione Abruzzo e Edison

Analizzare i fabbisogni del territorio e le opportunità di sviluppo di progetti che accompagnino la transizione energetica della Regione Abruzzo. È questo l’obiettivo del Protocollo di Intesa tra Regione Abruzzo e Edison che è stato siglato a Pescara da Nicola Campitelli Assessore Urbanistica e Territorio, Energia e Rifiuti della Regione e Giuseppe Iadicola Responsabile Sviluppo Eolico e Fotovoltaico Edison.

La collaborazione tra Regione Abruzzo e Edison si fonda sulla comune visione che il raggiungimento degli obiettivi di decarbonizzazione si accompagni allo sviluppo di un modello socio-economico che garantisca la salvaguardia del patrimonio ambientale e il benessere delle comunità locali al tempo stesso. Non a caso, la Regione Abruzzo ha già posto in essere numerose azioni in linea con gli obiettivi dell’Agenda 2030 delle Nazioni Unite, tra cui l’adozione di una strategia regionale per lo sviluppo sostenibile.

“Sono molto soddisfatto del lavoro svolto dagli uffici regionali guidati dal Dario Ciamponi nell’aver selezionato una azienda così importante nel panorama della produzione di energie da fonti rinnovabili – ha esordito l’assessore regionale con delega all’Energia, Nicola Campitellii aspetto un contributo fondamentale per dare un ulteriore impulso a tutto il settore che ha il gravoso compito di garantire l’indipendenza energetica del nostro Paese. Oggi – ha concluso –  si gettano le basi per lavorare tutti insieme verso il traguardo che consiste nel garantire lo sviluppo della nostra Regione nel pieno rispetto dell’ambiente”.

“Edison è presente in Abruzzo con molte delle sue attività chiave – ha dichiarato Marco Peruzzi Executive Vice President Institutions, Regulation & Climate Change Edison – e questa opportunità di collaborazione con la Regione ci permette di sviluppare al meglio il percorso tracciato verso la transizione ecologica del territorio, fornendo know-how e competenze consolidate, nel corso degli anni, lungo l’intera filiera energetica”.

Il protocollo di intesa tra Edison e la Regione Abruzzo avrà la durata di 12 mesi e prevede l’affidamento all’azienda, a titolo gratuito, dei servizi di:

Analisi dei bisogni energetici della Regione Abruzzo. Edison realizzerà un’analisi tecnica e scientifica sullo stato dell’arte dei processi di efficientamento e decarbonizzazione in Abruzzo, con un focus sul settore industriale e sulla pubblica amministrazione; realizzerà inoltre uno studio sulle strategie di sostenibilità, i target e i bisogni energetici innovativi del territorio abruzzese nel processo di decarbonizzazione.

Valutazione di progettualità sullosviluppo di comunità energetiche; sulla produzione di energia da fonti rinnovabili; sull’utilizzo di idrogeno per la mobilità e la decarbonizzazione dei settori hard to abate; sulla valorizzazione energetica e la sostenibilità dei siti industriali; sullo sviluppo dei processi di efficientamento e il risparmio energetico, con un hub sperimentale nel polo industriale della Val di Sangro.

Formazione in ambito energetico. Per far fronte alle esigenze espresse dal tessuto industriale locale, Edison metterà a disposizione le sue competenze per sviluppare un’offerta formativa tecnica e professionale, in linea con l’impegno della Regione Abruzzo sul territorio.

Edison partecipa alla vita economica e sociale della Regione Abruzzo, dove è presente con tutte le sue principali attività, dalla produzione di elettricità fino alla vendita a famiglie, imprese e territorio di luce e gas e servizi energetici e ambientali. In provincia di Chieti, possiede e gestisce 8 parchi eolici per una capacità complessiva di 144 MW e gestisce per conto terzi 14 parchi fotovoltaici per una capacità di 21 MW circa. A sostegno della filiera dell’idrogeno, Edison ha realizzato uno studio di prefattibilità per un impianto di produzione di idrogeno blu presso il sito di stoccaggio di Cellino (Edison Stoccaggio).

Attraverso Edison Next, Edison accompagna inoltre imprese, terziario e Pubblica Amministrazione nel loro processo di decarbonizzazione e transizione ecologica con servizi innovativi per la gestione sostenibile delle risorse, fornendo soluzioni energetiche, trattamento delle acque reflue e consulenza energetica per gli impianti presenti in loco e in particolare, gestendo impianti di cogenerazione in provincia di Teramo (Castellalto) e di trigenerazione in provincia di Chieti (Atessa). Inoltre, Edison Next gestisce l’illuminazione pubblica de L’Aquila e di San Salvo (Chieti).

Edison è attiva nel settore dell’economia circolare fornendo attività di analisi e misurazioni chimiche in provincia di Chieti, Pescara, L’Aquila e svolgendo operazioni di bonifica ambientale.

Show CommentsClose Comments

Leave a comment

Potrebbe interessarti anche...