Skip to content Skip to footer

Unione europea: surplus commerciale di beni pari a 38 miliardi

Nel 2023, la bilancia commerciale dell’Ue ha registrato un surplus di 38 miliardi di euro. Ciò segna un forte contrasto rispetto al 2022, quando l’Ue registrava un deficit di 436 miliardi di euro, dovuto principalmente all’aumento del valore delle importazioni di energia derivante dai prezzi elevati dell’energia.

La ragione per cui il saldo è passato da un deficit nel 2022 ad un surplus nel 2023 è stato il forte calo del valore delle importazioni extra-Ue (-16% rispetto al 2022). Questo calo è stato determinato principalmente dai cali dei “prodotti energetici” (-34% rispetto al 2022) e dei “manufatti classificati principalmente per materiale” (-21%). Per entrambi i prodotti, il calo è stato l’effetto combinato di un calo dei prezzi e di un calo dei volumi.

I membri dell’Ue continuano a dipendere dal mercato unico europeo

I dati mostrano che il mercato interno dell’Ue ha continuato a ricoprire un ruolo centrale nello scambio di beni tra i paesi dell’Ue, anche se la proporzione dei flussi intra-Ue ed extra-Ue sul totale degli scambi di beni variava considerevolmente tra i paesi dell’Ue, riflettendo, in una certa misura, la situazione storica. legami e collocazione geografica ext_lt_intratrd

Tra i membri dell’Ue, la quota più alta di importazioni intra-Ue è stata registrata in Lussemburgo (90% delle sue importazioni totali), mentre la quota più alta di esportazioni intra-Ue è stata registrata in Repubblica Ceca (82% delle sue esportazioni totali).

D’altro canto, la quota più bassa di importazioni intra-Ue è stata registrata in Irlanda (39% delle sue importazioni totali), principalmente perché i suoi principali partner commerciali sono gli Stati Uniti e il Regno Unito.

I Paesi Bassi sono il paese che importa principalmente dall’esterno dell’Ue ed esporta principalmente all’interno dell’Ue, continuando a svolgere il ruolo di principale hub di ingresso per l’Ue. Al contrario, Cipro è il paese che esporta principalmente al di fuori dell’Ue, mentre importa principalmente dall’interno dell’Ue. Ciò è dovuto principalmente alla sua posizione geografica che facilita gli scambi con il Medio Oriente.

 

Maggiori dettagli  Statistics Explained .

Show CommentsClose Comments

Leave a comment

Potrebbe interessarti anche...